Siete in: home page


Uxmal Messico


Uxmal è un importante sito archeologico maya con un'ottimo stato di conservazione, situato nella Penisola dello Yucatan, a 78 Km da Mérida e 170 Km da Campeche. Uxmal, che nell'antica lingua maya significa "tre volte ricostruita” fu fondata intorno al VI secolo d.C. e raggiunse il suo massimo sviluppo nel periodo classico della civiltà maya, divenendo il principale centro cerimoniale della civiltà Puuc.
Uxmal, si trova in una zona caratterizzata da rilievi collinari, detti in lingua maya Puuc: tale termine darà il nome allo stile architettonico della regione. Lo stile Puuc è caratterizzato dall'uso di mosaici, le cui tessere raggiungono dimensioni fino a 1 metro di lunghezza e da abbondanti decorazioni che adornano la parte superiore degli edifici, suddivisi tendenzialmente in due scomparti, l’inferiore disadorno e il superiore decorato.
L’edificio piú maestoso di Uxmal è la Piramide dell’Indovino, costruita in forma semi-ellittica, Si tratta di un tempio piramidale alto circa 30 m risultato di cinque diverse fasi successive di edificazione, il primo livello del tempio edificato intorno al 569 d.C., l'ultimo piano, la Casa dell'Indovino, completato nel X secolo.

Tra gli elementi architettonici più significativi del sito vanno inclusi:

- il Palazzo del Governatore, eretto su una piattaforma piramidale alta 15 metri, composto da tre edifici: uno centrale e due laterali, collegati fra loro da due grandi archi. Contiene 24 stanze e gli elaborati mosaici che decorano le quattro facciate sono composti da ben ventimila pezzi. Nell'ampio terrazzamento ai piedi della scalinata principale del palazzo si trova la Piattaforma dei Giaguari, sulla quale è collocato un altare cerimoniale rappresentato da due giaguari uniti per il torace, con le due teste orientate rispettivamente a nord e a sud.

- il Quadrilatero delle Monache, chiamato in questo modo dagli spagnoli perché l'architettura del palazzo, con la sua struttura interna a celle, ricordò loro quella dei monasteri. Si tratta in realtà di un complesso di edifici con funzioni di rappresentanza. E’ l'elemento architettonico più maestoso ed elegante del sito, formato da quattro edifici con complessive 74 stanze, disposte a quadrilatero attorno ad un ampio spiazzo centrale.

- il Gruppo del Cimitero, un tempio con un vasto recinto che contiene quattro piattaforme ornate da teschi. Invece di un cimitero, si pensa potrebbe trattarsi di un’area sacrificale di epoca Xiú.

- il Campo del gioco della pelota, che consta di un quadrilatero delimitato a est e a ovest da due tribune laterali, sul basamento delle quali si trovano due anelli di pietra che recano incisa la data dell’anno 649 d.C. e attraverso i quali andava fatta passare la palla.

- la Casa delle tartarughe è un piccolo edificio situato all’estremità nord-occidentale del Palazzo del Governatore. Lungo trenta metri e largo dieci, deve il suo nome alle tartarughe che ne decorano il cornicione superiore. La tartaruga ha un importante significato simbolico nella cosmogonia maya, in quanto nutrice del dio del mais, origine della vita.

- la Gran Piramide, un edificio alto 32 metri, che si erige sul fianco sud-orientale del Palazzo del Governatore. I lavori di scavo e restauro, iniziati nel 1972, hanno riportato alla luce solo la facciata nord dell'edificio. Consta di una grande scalinata articolata su nove livelli, alla sommità della quale si trova un tempio decorato la immancabile maschera del dio Chaac, lementi geometrici e numerose raffigurazioni di pappagalli, animali associati al dio Sole.

Vi sono inoltre, altri palazzi, templi e complessi abitativi, in parte ancora nascosti sotto la vegetazione.



Mappa del sito
Mappa del sito