Siete in: home page


Tempio di Luxor




Tempio di Luxor

Il tempio di Luxor durante il nuovo regno fu il centro della festa annuale di Opet, nella quale una statua di Amon era trasferita lungo il Nilo dal vicino tempio di Karnak per un rito di fertilità.
Luxor
Tempio di Luxor
Il tempio di Luxor è l’unico tra i maggiori complessi templari ad avere i marchi di due soli faraoni: Amenhotep III e Ramses II. Caratteristica è la presenza della moschea di Abul el-Haggag, sovrastante il cortile delle colonne, edificata durante il periodo della dominazione araba nel XII secolo. L’accesso al tempio avveniva da nord attraverso il viale fiancheggiato da sfingi dal corpo di leone e la testa di ariete, alla fine di esso si erige il grande portale, alto 24 mt. il pilone è decorato con scene militari del faraone nella battaglia di Kadesh. L’entrata principale del tempio di Luxor era fiancheggiata da 6 statue di Ramses di cui 4 sedute e 2 in piedi. Dei 2 obelischi di granito antistante il portale, ne rimane solo uno, in quanto l’altro si trova a Parigi in Place de la Concorde. Attraverso il portale, si accede al cortile colonnato e successivamente, attraverso il pilone di Amenhotep III, si accede ad un corridoio lungo 100 mt e fiancheggiato da 14 colonne con capitelli a forma di papiri sulle cui pareti vi è decorato le fasi della processione della barca solare sacra di Amon. Infine, al tempio di Luxor, troviamo l’area del sancta sanctorum, costituita da un’anticamera ornata da stucchi di epoca romana, dalla cappella della barca sacra e da una stanza laterale contenente il ciclo allegorico della nascita di Amenhotep III.



Mappa del sito
Mappa del sito