Siete in: home page


Egitto - Siti Archeologici


L’Egitto suddiviso in Basso Egitto: regione nei pressi del Delta del Nilo dove, intorno al 3200 a. C., le numerose tribù che abitavano quelle terre fin dalla preistoria furono unificate sotto un unico regno;    -- chiamato appunto del Basso Egitto;
Alto Egitto: regione meridionale dell'Egitto che, intorno al 3200 a. C., divenne un unico regno unificando le numerose tribù che nel periodo protodinastico vivevano sparse nel territorio, è ricco di storia e cultura.
I più importanti siti archeologici dell' Egitto sono concentrati lungo il corso del Nilo tra il delta e il lago Nasser, formatosi in seguito alla costruzione della diga di Assuan (1960-1968). Lungo le sponde di questo bacino si trovano i templi di Abu Simbel, spostati e ricostruiti più in alto rispetto alla loro collocazione originale, per evitare che venissero sommersi dalle acque del lago artificiale.
Tra i monumenti più famosi dell'Antico Egitto vi sono: le piramidi che si trovano presso Giza vicino alla città moderna del Cairo, la cui imponenza testimonia la potenza dello stato e l'importanza delle credenze religiose; e le tombe di sovrani dalla III alla XII dinastia che si trovano nella Valle dei Re presso Luxor.


Per maggiori dettagli sui siti archeologi presenti in Egitto clicca sull'immagine o sui link di sotto riportati.


| Abu Simbel | Alessandria | Aswan | Cairo |

| Edfu | Esna | Menphi | Necropoli di Saqqara |

| Piramidi di Giza | Tempio della Regina Hatchepsut | Tempio di Karnak | Tempio di Kom Ombo |

| Tempio di Luxor | Tempio di Philae | Valle dei Re e delle Regine |





Mappa del sito
Mappa del sito