Siete in: home page


Rethymno


Rethymno

Situata a 78 km ad ovest di Heraklion (Iraklion) insieme ad Hania (Chania), Rethymno, è una delle città più importanti di Creta. La città vecchia di Rethymno di origine veneziana è situata all'interno della fortezza. Passeggiando lungo i vicoli della città di Rethymno si viene catturati dai tantissimi portali veneziani, balconi in ferro battuto, verande in legno ottomano, non solo, è facile incontrare numerosi minareti e antiche moschee risalenti il periodo ottomano. La piazza principale di Rethymno è la Tesseron Martyron, al centro della quale domina la statua del patriota Giamboudakis. Patriota che durante l'insurrezione del 1866 fece saltare in aria la polveriera del monastero di Moni Arkadi con al suo interno 900 cretesi. Il monastero sorge a 23 km a sud est di Rethymno, l'intera struttura centro di residenza cretese alla dominazione ottomana, è molto bella, con la sua chiesa in stile barocco, l'antico refettorio, i grandi chiostri dagli archi in pietra. Dalla piazza Petichaki di Rethymno, si raggiunge il porto veneziano il cui bacino è pieno di taverne e bazar. Lo stretto molo che protegge il porto dal mare, termina con un faro. Sulla strada litoranea di Rethymno che va verso ovest troviamo la "fortezza", una cittadella turco-veneziana, eretta tra il 1573 e il 1580 dai veneziani su una penisola, difesa su tre lati dal mare e dai rupi scoscese dall'altro. Di fronte ad essa si trova il Museo Archeologico di Rethymno, che conserva sarcofagi di argilla dipinti con colori vivaci e risalenti alla tarda fase del periodo minoico.



Mappa del sito
Mappa del sito