Siete in: home page


Mombasa Kenya


Mombasa

Seconda città più grande del Kenya, Mombasa, è il principale porto costiero dell’Africa orientale. La città sorge su di un’isola separata dal continente da due fiumi: il Kilindini ed il Tudor. Fondata dagli arabi nel XII secolo, per secoli divenne un centro primario per il mercato di schiavi, avorio e merci di ogni genere. Nel XVI secolo venne attaccata dai Portoghesi che, nel 1505, la rasero al suolo. Fu ricostruita in fretta e furia per essere poi nuovamente ridotta a un ammasso di macerie durante la lunga battaglia contro i Portoghesi. Passata sotto sovranità dello Zanzibar alla fine del 1800, nel 1963 fu annessa al Kenya.
Il nome arabo originale della città è Manbasa, che significa "isola di guerra", a ricordare le numerose contese per il controllo della città.
L’economia della città si basa principalmente sul commercio e sul turismo, infatti il suo porto è una tappa fondamentale i carichi che passano nell’Oceano Indiano.

La parte più interessante è la città vecchia con i suoi vicoli stretti e totruosi e le storiche case awahili. L’attrazione turistica più famosa di Mombasa è Fort Jesus, costruita dai Portoghesi nel 1593, vicino la città vecchia, la fortezza domina l'ingresso al porto. Oltre a prigioni e sala torture, attualmente nel forte si trova un museo che ospita principalmente ceramiche che riflettono le culture delle varie popolazioni che commerciavano lungo la costa.
Sulla costa nord di Mombasa, verso la città di Malindi, ci sono le rovine più antiche di Mombasa, chiamate le rovine di Gedi risalenti al XV secolo. Nel 1927 fu riconosciuta ufficialmente come monumento nazionale. Ci sono rovine di palazzi, moschee, tombe. E durante gli scavi sono state recuperate opere in porcellana cinese ming, terrecotte persiane che fanno pensare ad un giro di scambi commerciali importanti.
A Mombasa si possono visitare anche i luoghi di culto delle varie religioni in quanto sono presenti nell’area, chiese, moschee e templi indù.

Le spiagge più belle si trovano sulla costa sud. La più famosa è Diani Beach, meta di moltissimi turisti europei, quì si trovano molti alberghi e resort affacciati sul mare. Se invece si è alla ricerca di pace e tranquillità, lontana dai resort e dal trambusto, c’è la spiaggia di Tiwi Beach. Qui se siete degli appassionati di immersioni, oltre alla barriera corallina, potrete visitare la Alpha Fungo, il primo relitto di nave affondata deliberatamente in Kenya.
Kenya Bamburi Beach
Kenya Bamburi Beach
A nord di Mombasa invece c’è la spiaggia di Bamburi Beach dove al largo c’è il Mombasa Marine Park ricco di pesci interessanti anche se un po’ inquinato dalle industrie della zona. Se volete invece un posticino isolato allora ci sono le bellissime le spiagge di Kikambale a Vipikingo dominate da un’atmosfera incontaminata e tranquilla.

In questa città il ritmo di vita è molto meno frenetico di Nairobi, anche se la sera ci si diverte nei numerosi bar, club e discoteche. Mombasa è collegata a Nairobi da numerosi voli, treni e autobus. È in funzione anche un regolare servizio di autobus e traghetti tra Mombasa e la Tanzania. . La stazione ferroviaria si trova al centro dell'isola, vicina a numerosi buoni alberghi, ristoranti e luoghi interessanti.





Mappa del sito
Mappa del sito