Siete in: home page


Lanzarote Fuerteventura


Lanzarote

Con una superficie di 806 km2, Lanzarote, quarta isola dell’arcipelago delle Canarie è siituata a nord-est dello stesso, a un centinaio di kilometri dalle coste del Marocco. Le sue coste frastagliate si bagnano nelle fresche acque dell'Oceano Atlantico, lambite dalla non caldissima corrente delle Canarie, che rende questo mare fra i più pescosi del mondo.
Il suo nome lo deve a Lanzerotto Malocello, navigatore genovese, che la scoprì nel 1312.
Questo territorio prevalentemente vulcanico è un vero e proprio capolavoro mondiale di architettura naturale, dove l’impronta umana unita alla perfezione della natura ha dato vita a incredibili scenari paesaggistici e infatti nel 1993 è stata dichiarata dall’UNESCO Riserva della Biosfera.
Tra gli artisti che hanno saputo trarre dalla natura la loro ispirazione artistica ci sono: Cesar Manrique, Jesus Soto, Pepe Damaso. L’incredibile combinazione di natura e cultura è riscontrabile ad esempio nei Jameos del Agua, dove scenari di grotte e ammassi rocciosi di origine vulcanica fanno da cornice a spettacoli di vario genere, che spaziano dalla danza alla musica.
Vicino a Lanzarote si trovano le isole dell’arcipelago Chinijo: Graciosa, Alegranza e Montana Clara.
Un luogo dove è possibile contemplare in tutta la sua bellezza questo piccolo arcipelago di isole: l’arcipelago Chinijo, è il punto panoramico dell’isola: il Mirador del Rio.

Il principale centro dell'isola è Arrecife, mentre le principali località turistiche si trovano sul versante orientale dell'isola: Costa Teguise a nord del capoluogo e Puerto del Carmen leggermente a sud di Arrecife.
Costa Teguise, si trova più a portata di mano delle grotte di Jameos del Agua e Cueva de los Verdes, ed è più agevole logisticamente un'interessante escursione all'isola di La Graciosa con battelli che partono dal porticciolo di Orzola.
Puerto del Carmen, invece, è un ottimo punto di partenza per chi ha voglia esplorare il sud dell' isola, in particolare il Parco Nazionale Timanfaya e la valle de La Geria, oltre alla possibilità di scendere a Playa Blanca e fare una gita giornaliera a Corralejo.

Il Parco Nazionale Timanfaya, situato nella parte ovest/sudovest di Lanzarote è caratterizzato dal paesaggio vulcanico, ideale per escursioni a piedi, in bicicletta o a cavallo, attraverso i suoi numerosi sentieri. Il parco, ha un'estensione di olte 51 km quadrati ed è l'unico parco nazionale spagnolo interamente geologico.
La zona aperta al pubblico è la zona del "Islote de Hilario", dove esiste il ristorante El Diablo ed il relativo parcheggio per i visitatori. Da questo punto panoramico è possibile prendere i classici bus color sabbia che accompagnano i turisti in un incredibile percorso di 14 Km fra fratture vulcaniche e bordi di crateri. Presso il "Islote de Hilario" avvengono le dimostrazioni geotermiche, a prova dell'attività ancora esistente del suolo dell'isola.



Il nero di lava dei paesaggi di Lanzarote formano uno stridente contrasto contro la sabbia bianca e le acque cristalline che circondano l’isola. Ma essendo un’isola vulcanica ci sono anche spiagge di sabbia nera, non come quelle di Janubio, di Montana Bermeja, oppure di El Golfo.

Lanzarote è anche la destinazione ideale per chi desidera abbinare attività fisica e avventura: windsurf e surf sono senza dubbio gli sport più praticati, non meno gettonate sono le immersioni subacquee per ammirare i magnifici fondali marini della zona o la pesca e il golf praticato su magnifici campi.
Sull'isola si trova l'aeroporto di Guacimeta, situato presso Arrecife, mentre i collegamenti interni si limitano ad una serie di linee di autobus (guaguas) che collegano le varie località dell'isola al capoluogo.




Mappa del sito
Mappa del sito