Siete in: home page


Isola di Vis


L’isola di Vis (Lissa) con i suoi 90 km 2 è la più occidentale tra le isole croate ed è separata dall'isola di Biševo dal canale omonimo: isola nota per la sua Grotta Azzurra. Durante l'estate tra le 11 e le 13 quando il sole è più alto, l'effetto di rifrazione dei suoi raggi creano nell'acqua un incredibile effetto azzurro-argentino.
L’aspetto dell’isola appare simile a quello delle isole contigue, con una serie di rilievi, Hum (585 m), Sveti Duh (563 m) e Mali Hum (514 m), che precipitano a picco sul mare: ne deriva un profilo costiero molto accidentato, soprattutto nella parte meridionale.
La costa dell’isola di Vis è frastagliata e ricca di baie e spiagge nascoste, come Gusarica, Nova Posta o Velo zalo.

Croazia: Isola di Vis
Croazia: Isola di Vis
L'isola di Vis è ricca di storia, e numerosissimi monumenti: le mura di difesa della colonia Greca, le terme romane, un teatro romano ed una necropoli antica sono la testimonianza del ricco passato dell'isola.
Ma anche, le bellezze naturali, il mare pulito e cristallino, numerose insenature nascoste e difficilmente raggiungibili, spiagge di sabbia e ghiaia,le specialità gastronomiche, sono gli elementi principali dell'isola di Vis.
La popolazione si raccoglie soprattutto nei due maggiori centri dell’isola: Vis (Lissa) e Komiza (Comisa).

La città di Vis (Lissa)

La città di Vis (Lissa in italiano) capoluogo dell 'omonima isola è situata in un'ampia baia: “Il porto di San Giorgio”, chiusa e protetta dall’isolotto di Host.
Ricca di rovine archeologiche è il più antico insediamento urbano in Adriatico. La cittadina si è formata dalla fusione dei due centri di Kut e Luka.
Tra le più significative tracce della dominazione veneziana spiccano i palazzi Gariboldi e Delupis, le chiese di Gospa od Spilica e Sv. Duh.
Nei dintorni si trova il sito archeologico: Franjevacki samostan di Gradina.
Vis è collegata a Komiza da due strade: una che corre verso l’interno ed una che offre una magnifica vista sulle piccole cale del versante meridionale. Nelle vicinanze della città si trovano spiagge di sabbia e di ghiaia: Parja, Rogacic, Mala Svitnja, Vela Svitnja.

La città di Komiza (Comisa)

Komiza, situata nella costa sud-ovest dell' isola di Vis, abbracciata dai monti e dal mare, è una piccola città dei pescatori, a circa dieci cilometri dalla città di Vis.
A Komiza è presente un ricco patrimonio culturale, rappresentato da chiese, musei e monumenti. Da vedere è la chiesa di San Niccolò situata sulla collina a ridosso di Komiza come protezione per pescatori e marinai; la fortezza rinascimentale Komuna del 1585, oggi sede del Museo degli attrezzi da pesca. Fondato nell'estate del 1986 grazie alle donazioni degli abitanti di Komiza e alla dedizione del pescatore Ivan Vitaljic, nel museo sono esposte anche le navi in legno vecchie e tradizionali.
Isola di Bisevo Grotta Azzurra
Isola di Bisevo: Grotta Azzurra
Davanti alla baia di Komiza si trovano alcune isole dell’arcipelago di Vis:
- Biševo con la famosa Grotta Azzurra,
- Sant’ Andrea dove un tempo dimorava la foca monaca,
- gli isolotti d’origine vulcanica Jabuka e Brusnik ed altri isolotti lungo la costa meridionale di Vis.
Komiža è anche nota per le sue specialità gastronomica: famosa è la foccacia di Komiža.

L’isola è raggiungibile da Spalato (Split) tramite traghetti quotidiani. Durante la stagione estiva è collegata anche con le città di Ancona e Pescara.



Mappa del sito
Mappa del sito