Siete in: home page


Isola di Lokrum


L’isola di Lokrum, dista 700 m a sud-est di Dubrovnik.
L'isola si estende su una superficie di 0,8 km² ed è coperta da una folta macchia mediterranea.
Nel 1963 fu dichiarata riserva naturale per la ricchezza della sua vegetazione e la presenza di specie esotiche, come agavi e palme, e nel 1976 fu dichiarata riserva speciale di vegetazione boschiva per la presenza di boschi di pino e alloro.
Sul lato orientale dell'isola, protetta dal mare aperto, c'è un piccolo porto naturale. Nella parte meridionale dell'isola c'è un piccolo lago salato, a 10 m di profondità, conosciuto come "il Mar Morto".
Nelle vicinanze c'è un Monastero Benedettino abbandonato, fondato nel 1023. Fu ricostruito nel XIV sec. e distrutto dal terremoto del 1667. Il monastero fu abbandonato nel 1798. Nel 1859, monastero e isola, furono acquistati da Massimiliano d’Austria, rendendo il monastero la sua residenza estiva.
Successivamente fece costruire un castello a forma di torre. Nel 1872 nel castello fu allestito un Museo di Scienze Naturali, con una ricca raccolta relativa alla flora e alla fauna dell’isola.

Isola di Lokrum
Isola di Lokrum
Dopo la morte di Massimiliano, al tempo dell'occupazione francese, i Francesi edificarono sul luogo più elevato dell'isola una fortezza, chiamata "Fort Royal", che è oggi il belvedere con la più bella vista dell' isola di Lokrum e di Dubrovnik.
L’isola è raggiungibile dal porto vecchio di Dubrovnik attraverso imbarcazioni turistiche.



Mappa del sito
Mappa del sito