Siete in: home page


Isola di Lastovo


L'isola di Lastovo (Lagosta in italiano) è situata nel sud della Croazia (Dalmazia meridionale) a soli 13 km dall’isola di Korcula .
Colonizzata dai Greci, col nome di Ladesta, l’isola divenne romana e poi bizantina e, in seguito, fu a lungo contesa tra Venezia e Croazia.
Nel 1252 passò alla Repubbblica di Ragusa, che la tenne fino al 1808; dal 1918 al 1947 fu italiana e parte della provincia di Zara.
Dal 1976 al 1992 l’isola fu chiusa al turismo per motivi militari, poi venne riaperta al turismo alla fine del conflitto Serbo-Croato.

L’isola di Lastovo è immersa in una natura vergine, con una superficie di circa 52 kmq, 9,8 km di larghezza e 5,8 di lunghezza, e formata da una massa calcarea culminante nel monte Hum.
Le sue coste settentrionali sono assai frastagliate mentre a sud si apre un’ampia e riparata insenatura. L’isola, è circondata da 46 isole più piccole e disabitate, alcune con spiagge bellissime raggiungibili con le barche dei pescatori: Cazza (Susac), San Giorgio o Prespa (Prežba), Marcara (Mrčara) e un gruppo di isole chiamate Scogli Lagostini (Lastovnjaci) sul lato orientale.
I maggiori centri turistici sull'isola di Lastovo sono la città di Lastovo, Ubli, Pasadur, Zaklopatica e Skrivena Luka.
L'isola ha una servizio di traghetti e battelli giornalieri che collegano l'isola a Spalato (Split) e fanno scalo a Korcula e Lesina.

La città di Lastovo

Lastovo
Lastovo
Capoluogo dell'isola è il centro omonimo, situato ad anfiteatro sulla costa a nord-est, circondato da uliveti e vigneti, con case costruite su terrazze che guardano il mare.
La Chiesa di San Cosimo e Damiano del 14° sec. è la principale struttura religiosa dell'isola, costruita in epoca veneziana su di un' anteriore basilica cristiana del V secolo d.C.
La chiesa ha tre navate e l’altare maggiore in stile barocco è ornato da dipinti dei santi Cosma e Damiano del 17 ° secolo, opera del veneziano Giovanni Lanfranco.
Il più importante evento sull'isola è un carnevale che gli abitanti chiamano "pokland", si svolge a metà febbraio e dura tre giorni. Tutti gli abitanti dell'isola partecipano indossando costumi folkloristici. Durante l'estate nella città di Lastovo sono organizzati molti concerti di musica e danze folcloristiche.
Sopra il paese di Lastovo, vi è la vetta più alta dell’isola che ospita la stazione metereologica. Da quel picco si può vedere il panorama della parte orientale dell 'isola, così come le isole di Lastovci e la vicina isola di Korcula.



Mappa del sito
Mappa del sito