Siete in: home page


Isola di Krk


L' isola di Krk dista soli 30 km da Rijeka (Fiume e 120 km da Trieste. E’ collegata alla terraferma da un ponte a pedaggio lungo 1.309 metri: Krckimost sito a Crikvenica sulla terra ferma.
L’isola, gode di un clima estremamente felice, con una temperatura media annua di 4 gradi più alta che altrove. Un terzo dell’isola è coperta da boschi, anche se attraversando il ponte il paesaggio che appare è fatto di nude rocce. La costa è frastagliata, ricca di baie e di piccole insenature che si affacciano sul mare cristallino, con spiagge di scogli, ciottoli e sabbia.Anche se la vicinanza al litorale e la facilità di accesso hanno dato maggior impulso al turismo dell’isola, sono ancora praticate attività tradizionali come l’allevamento, la pesca e l’agricoltura. Vivo è l’amore degli isolani per le usanze e i costumi tradizionali, che spesso in estate dà luogo a manifestazioni folcloristiche con danze e musiche popolari.
Da visitare è la baia di Klimno, situata nella parte occidentale dell'isola di Krk, dove si possono effettuare i famosi fanghi curativi; l'isola di Prvic, situata nella parte nordorientale di Krk , riserva naturale che ospita la specie protetta dei grifoni.

Traghetti regolari e frequenti collegano Crikvenica a Silo, sulla costa orientale dell’isola; traghetti collegano Valbiska sulla costa occidentale, a Merag, sull’isola di Cres (Cherso). Nei mesi estivi il porto di Bescanuova, a sud dell’isola, è collegato da traghetti anche con Segna e Lopar, sull’isola di Rab.

Isola di Krk
Croazia: Isola di Krk
L'isola è un susseguirsi di paesi affacciati al mare molto diversi tra loro. I più grandi insediamenti dell' isola di Krk comprendono:
  • La città omonima di Krk (Veglia), con il suo aspetto veneziano, è circondata da tratti di mura, torri, bastioni e porte. La porta principale di accesso, o porta di città, fu fondata dai veneziani nel 1493; per questa porta si accede al nucle antico della città, in stile medioevale. Fondata in età preromana, fu sede vescovile e a questo si deve la presenza di importanti chiese e nobili palazzi. La Cattedrale, dedicata a S. Maria Assunta, sorge nell’area delle terme romane, vicino al castello medioevale. La chiesa è fatta da tre navate su colonne bizantine e romaniche.
  • Baška (Bescanuova) è una rinomata stazione turistica, oltre che il porto di partenza del traghetto per l'isola di Rab, situata sulla costa meridionale di Krk, in un ampia insenatura dal mare limpido. L’abitato risulta composto di due nuclei: il più antico in posizione elevata, attorno alla chiesa di S. Giovanni; l’altro, fondato nel XVI sec. in riva al mare, con strette vie attorno alla chiesa della Trinità.
  • Dobrinj (Dobrigno) sorge su una collina nella parte orientale dell'isola. Il villaggio è noto oltre che per il pittoresco costume tradizionale, anche per la scuola di sopele (strumento a fiato tipico dell'isola), le manifestazioni folcloristiche e l'ottima cucina tradizionale.
    Nei pressi del paese si trova la grotta Biserujka, nella quale si dice sia stato ritrovato il tesoro di un pirata.
  • Malinska è un piccolo centro turistico situato sulla costa occidentale di Krk. In un’ampia insenatura, al riparo dai venti si trova il suo piccolo porto. Ha piccole spiagge nascoste tra il verde.
  • Njivice è un piccolo centro turistico situato su un’ampia insenatura con spiagge di ghiaia e tratti di scogliera. Nel pressi di Njivice si trova uno dei due laghi dell'isola di Krk.
  • Omišalj (Castelmuschio) è il primo paese che si incontra dopo il ponte di Krk. Si affaccia su una baia tranquilla e ha un piccolo porto protetto. Il piccolo centro d’impianto medievale domina su un promontorio di 82 m con strette stradine che convergono nella piazza principale. I principali monumenti sono la loggia veneta, la chiesa di S. Elena, la romanica parrochhiale di S. Maria.
  • Punat (Ponte) è ubicata nella parte sud occidentale dell'isola di Krk, in un’ampia baia protetta, a 30km dal ponte di Krk e 8km dalla città di Krk. Puntat vanta una delle più grandi e meglio attrezzate Marina dell’Adriatico.
    Pesca, agricoltura e costruzione navale costituivano la principale risorsa economica del paese, oggi l'economia è incentrata soprattutto sul turismo. Poco prima della Marina, sulla strada che proviene da Krk, c’è la chiesa di Sv. Donat (S. Donato), piccolo edificio in pietra a croce greca con un’interessante cupula primitiva del IX sec. Di fronte a Puntat, c’è il verde isolotto di Kosljiun, sede del convento fracescano (1447), visitabile utilizzando una delle numerose barche che fanno la sponda tra Punat e Kosljiun.
  • Silo è situato in una pittoresca valle del golfo di Stipanja: proprio di fronte la città di Crikvenica. Numerose sono le calette con spiaggie di ciotoli ed il mare cristallino. Nelle vicinanze c'è il relitto di "Peltastis", una nave divenuta meta obbligata per i subacquei.
  • Valbiska è il punto di partenza per raggiungere Merag sull'isola di Cres (Cherso)
  • Vrbnik (Verbenico) si trova nella parte nord-orientale dell'isola. Il piccolo centro medioevale è arroccato come un castello su una roccia alta più di 50 metri a picco sul mare. Rinomato è il Vrbnicka Zlahtina, vino bianco profumato e forte.
Altri centri sono: Pinezici, Glavotok, Jurandvor, Stara Baska, Klimno.



Mappa del sito
Mappa del sito