Siete in: home page


Isola di Cres - Cherso


L’isola di Cherso (in croato: Cres) è situata nel golfo del Quarnero, ed è divisa dall’isola di Losinj (Lussino) da un piccolo canale, la Cavanella, scavato in epoca romana.
L'isola ha una superficie di 405.78 km2 e si estende per una lunghezza di 66 km e con una larghezza che va dai 2 ai 2 km.
La parte settentrionale, attraversata longitudinalmente da una sola strada, culmina nel Capo di Cherso, e presenta fitti boschi di latifoglie e coste ripide e accidentate.
Scarsamente abitato è anche il versante orientale, bagnato dal canale di Veglia e battuto dalla bora.
La parte centrale è caratterizzata invece da boschi di conifere e insenature.
La parte meridionale dell'isola digrada infine dolcemente verso l'isola di Losinj (Lussino).

Da visitare è il lago di Vrana, un lago di acqua dolce, che oltre al rifornimento idrico dell’isola, tramite acquedotti fornisce d'acqua dolce anche la vicina Losinj (Lussino). Data la vitale importanza del lago per l'approvvigionamento idrico delle isole, è severamente vietato pescare o nuotare nello stesso. Il lago sembra originato dalla configurazione stessa del terreno in cui, come in un imbuto, si raccoglie l’acqua che scende dalle altura circostanti, arricchita da quella dei corsi e cavità sotterranee.

L'isola era abitata gia dall' eta' della pietra, perciò è ricca di monumenti storici e culturali: resti di citta' antiche, chiese e monasteri, specialmente del periodo della dominazione veneta.
Il suo capoluogo è la città di Cherso,caratterizzata da un ampia insenatura, approdo sicuro per la navigazione.
L’interno della cittadina, cinta da mura, con tre porte di accesso e sorvegliata da una torre cilindrica merlata, è caratterizzata da un'intrico di vie strette sulle quali si affacciano case a più piani dalle facciate intonacate con colori pastello.
Dal lungomare si estende la città vecchia dove sono concentrati la maggior parte dei monumenti interessanti e i negozi per turisti, mentre a un chilometro lungo la baia ci sono le spiagge rocciose.
Tra i numerosi edifici di culto vanno ricordati la chiesa parrocchiale gotica di S. Maria delle Nevi, la chiesa di S. Isidoro, dedicata al patrono della città e la coeva chiesa di S.Maria Maddalena, modello gotico esemplare per tutta l’isola, con un bel portale e campanile isolato.

Isola di Cres
Croazia: Isola di Cres
Altri centri abitati dell'isola sono i piccoli borghi di:
  • Valun: tipico villaggio di pescatori, è una località situata nell`omonima baia, non lontano dalla città di Cres. La località è nota soprattutto per la famosa tavola del XI secolo, bilingue, scritta in caratteri glagolitici e latini, conservata oggi nella chiesa parrocchiale di S. Marco.
    Valun si affaccia su una baia dall'acqua cristallina, ospita una bellissima spiaggia di ghiaia, alcuni buoni ristoranti con piatti di pesce.
  • Ossero (Osor in Croato): è situata in prossimità di un sottilissimo istmo che riuniva anticamente le isole di Cherso e Losinj (Lussino), e che già in epoca romana fu tagliato mediante il canale della Cavanella, per permettere alle imbarcazioni di passare dal Quarnero al Quarnerolo senza dover circumnavigare le due isole.
    Oggi la cittadina rivive con manifestazioni d`arte e di cultura e con le famose "Serate musicali d`Ossero" che si tengono nella cattedrale. Le strade della città ospitano sculture dedicate alla musica. Dell`antico splendore della cittá sono rimasti nel nucleo storico: la Cattedrale dell'Assunta, il Museo Archeologico, l'antico palazzo episcopale.
  • Beli (Caisole): è situato su una collina sopra la costa orientale nella parte nord dell 'isola, a 130 metri di altezza. Chiamata dai romani Caput Insulae, perchè era il luogo ideale per controllare il passaggio delle galere nel canale. Offre belle viuzze strette, passaggi a volta, fortificazioni gotiche. Da vedere la chiesa romanica di Santa Maria con la collezione museale, o la chiesa parrocchiale con l'abside semicircolare di una più antica chiesa romana.
  • Lubenizze (Lubenice): si trova nella parte centrale dell’isola, 17 km a sud ovest di Cres, sulla cima di una roccia a strapiombo sul mare. Si tratta di una magnifica città di pietra fortificata, il cui borgo è circondato dai due lati dal mare, i restanti lati si aprono su vallate verdi con pochi alberi e rocce affioranti.
  • Orlec (Aquilonia): si trova a nordest del lago di Vrana, a circa 235 metri sul livello del mare. Ed è il meno turistico dei paesini sull'isola di Cres.
  • Martinscica: è situato nella parte più sud-occidentale della costa, in un’ ampia baia. Il paese, sorto come villaggio di pescatori, deve il suo nome alla chiesa medievale di S. Martino situata accanto a quella di S. Gerolamo con annesso il convento dei Glagoliti. La spiaggia è di ghiaia e ciottoli.
L’isola di Cres è collegata da traghetto sia all'Istria (linea Brestova - Porozina) che all'isola di Krk (Valbiska - Merag).



Mappa del sito
Mappa del sito