Siete in: home page


Arcipelago Zaratino






L’Arcipelago Zaratino è formato da oltre 300 isole, la  maggior parte delle quali sono disabiltate, solo quelle più grandi, una diecina in tutto, sono abitate da piccole comunità dedicate alla pesca, all'agricoltura e all'allevamento.
Questo insieme di isole è ciò che rimane di una lunga catena montuosa situata in parallelo al Velebit, sprofondata per l'abbassamento del livello del suolo che causò poi l’invasione del mare.
L'arcipelago è caratterizzato da una tipica flora mediterranea e ulivi. Pochi gli alberghi, concentrati soprattutto nelle isole vicino alla costa e più facilmente raggiungibili, più numerose invece, sono le case in affitto.

Arcipelago Zaratino
Croazia: Arcipelago Zaratino
Arrivare sulle isole dell'arcipelago è abbastanza facile, e numerosi servizi di battelli, collegano giornaliermente Zara alle isole principali: Isola di Ugljan, Isola di Pasman, Isola di Iz, Isola di Molat, Isola di Dugi Otok.

Altre isole minori che appartengono all'Arcipelago Zaratino sono:
  • Ist - particolarmente battuta da velisti in cerca di riparo lungo le rotte per Zara. E' formata da due rilievi tra i quali è sorto il piccolo abitato.
  • Silba (15 km2) - piccola isola con belle acque cristalline, coperta da una fitta vegetazione composta da cipressi, querce, pini e lecci. L’unico centro abitato dell’isola, conserva parti di mura e una torre del XVI sec.
  • Olib (25,6 km2) - scarsamente abitata e poco frequentata dai turisti. Resti di antiche fortificazioni si vedono nel piccolo porto.
  • Premuda (9,2 km2) - isola  quasi disabitata, famosa per l'affondamento della corazzata austriaca "Santo Stefano" ad opera di due MAS italiani il 10 giugno 1918. Tutti gli abitanti vivono nell’omonimo villaggio.



Mappa del sito
Mappa del sito